Domenica 25 settembre 2022 d.C. / 28 Safar 1444 AH
Mansoor Hashemi Khorasani
Il sito web per l’ufficio di Allamah Mansoor Hashemi Khorasani è stato avviato il 28 Febbraio 2022 d.C. / 27 Rajab 1443 AH.
loading
Critica e Replica
 

Se secondo l’opinione di Mansoor Hashemi Khorasani gli Hadith (ad eccezione di alcuni di essi) sono congetturali, allora dove posso trovare le leggi religiose oltre ai trattati dell’eminente maraji’ al-taqlid (i mufti)? Considerando che egli non approva nemmeno l’ijtihad! Dove prendo le leggi della preghiera, sulle quali il Corano ha detto: «إِنَّ الصَّلَاةَ كَانَتْ عَلَى الْمُؤْمِنِينَ كِتَابًا مَوْقُوتًا» (An-Nisa/ 103) che significa “senza dubbio la preghiera è obbligatoria per i credenti in momenti specifici”? Dove prendo le leggi sul digiuno di cui parla il Corano: «يَا أَيُّهَا الَّذِينَ آمَنُوا كُتِبَ عَلَيْكُمُ الصِّيَامُ» (Al-Baqarah/183) che significa: “O voi che avete creduto, il digiuno è stato reso obbligatorio su di voi”? E molte altre leggi riguardo alle azioni che sono state rese obbligatorie nel Corano. Dovrei per ora abbandonarle ed iniziare a preparare me stesso e molte altre persone affinché appaia il Califfo di Dio sulla terra, e poi eseguire la preghiera, il digiuno e così via?! Non ha assolutamente senso!

Si prega di prestare attenzione ai seguenti punti:

In primo luogo, il fatto che gli Hadith siano congetturali, ad eccezione degli Hadith mutawatir, non è solo “l’opinione di Mansoor Hashemi Khorasani”, piuttosto è l’opinione generale degli studiosi musulmani di tutte le sette islamiche ad eccezione di un gruppo di salafiti, e questo è un fatto evidente riconosciuto dal buon senso, tanto che secondo alcuni studiosi musulmani come al-Nawawi (m. 676 AH) in Sharh Sahih Muslim[1], «ليس إنكاره إلا مكابرة للحسّ», che significa “negare ciò non è altro che ostinazione contro il sensibile”; perché gli hadith wahid sono tali che in essi c’è la possibilità di errore, distorsione e falsità, e naturalmente, con questa possibilità, essi non portano alla certezza.

In secondo luogo, il fatto che la congettura non sia una prova non è solo “l’opinione di Mansoor Hashemi Khorasani”, ma è il detto esplicito di Dio Onnipotente nel Sacro Corano, dove ha detto ripetutamente ed affermativamente: ﴿إِنَّ الظَّنَّ لَا يُغْنِي مِنَ الْحَقِّ شَيْئًا﴾[2]; “Infatti, la congettura non è sufficiente per la verità”, ed è chiaro che questo detto esplicito di Dio è una guida per una legge intellettuale, perché anche l’intelletto considera solo la certezza come criterio per conoscere la verità, e non considera sufficienti per conoscere la verità le congetture, i dubbi e le illusioni, tenendo conto che in essi c’è la possibilità del contrario, ed è chiaro che le leggi intellettuali non possono essere specificate; poiché il detto esplicito di Dio rifiuta di essere specificato, nel senso che esso, considerando il suo definitivo ed esplicito contesto, ed anche la sua guida riguardo alla natura della congettura, non tollera specificazione; indipendentemente dal fatto che la specificazione di congetture risultate da narrazioni wahid da esso è specificazione di molte, anzi della maggioranza, il che è riprovevole; considerando che molte congetture, anzi la maggior parte di esse, derivano da narrazioni wahid, e le narrazioni mutawatir non portano a congetture; poiché le congetture risultate da qualcos’altro oltre alle narrazioni sono in minoranza. Pertanto, non è intellettualmente e religiosamente possibile escludere le narrazioni wahid dalle altre congetture, e questo non è considerato il peccato di Mansoor Hashemi Khorasani!

In terzo luogo, la mancanza di autorità delle narrazioni congetturali non rende necessaria l’ammissibilità di “imitare l’eminente maraji’ al-taqlid”, piuttosto rende chiaramente necessario il contrario; perché da un lato, nella maggior parte delle loro fatwa, il fondamento di questi eminenti sono le narrazioni congetturali, e quindi, la mancanza di autorità di queste narrazioni rende necessaria l’inammissibilità di imitarle, e dall’altro, secondo il senso e la coscienza, imitarle porta a congetture sulle leggi di Dio, mentre Dio non considera sufficienti le congetture sulle Sue leggi e dice: ﴿إِنَّ الظَّنَّ لَا يُغْنِي مِنَ الْحَقِّ شَيْئًا﴾; “Infatti, la congettura non è sufficiente per la verità”. Pertanto, nell’opinione di Dio, imitare l’eminente maraji’ al-taqlid non è sufficiente; nel senso che non porta alla liberazione dalla responsabilità verso i doveri religiosi, e nemmeno questo è il peccato di Mansoor Hashemi Khorasani!

In quarto luogo, Mansoor Hashemi Khorasani non considera sufficiente l’ijtihad, nel senso di dedurre le sentenze religiose da ragioni congetturali, e ciò si basa chiaramente sul fatto che la congettura non è sufficiente nell’Islam; perché quando la congettura non è sufficiente nell’Islam, non importa se la sua origine sia l’imitazione o l’ijtihad, piuttosto qualunque sia la sua origine, essa non è sufficiente, e questo è troppo ovvio per aver bisogno di un chiarimento.

In quinto luogo, l’insufficienza dell’imitazione e dell’ijtihad nel senso sopra menzionato, poiché portano a congetture, necessita la caduta dei doveri religiosi o l’obbligo di acquisire certezza su di essi; ma poiché la caduta dei doveri religiosi non è possibile, è imperativo acquisire certezza su di essi, e ciò è possibile in due modi: il Libro di Dio e la Sunnah certa del Suo Profeta a cui si può accedere attraverso le narrazioni mutawatir di Sua Eccellenza e tramite il suo Califfo.

Fortunatamente, molte delle leggi essenziali e fondamentali dell’Islam, come i pilastri della preghiera, il digiuno, la Zakat e l’Hajj, come spiegato da Mansoor Hashemi Khorasani in una parte del suo libro, sono conosciuti attraverso il Libro di Dio e le narrazioni mutawatir del Suo Profeta, pace e benedizioni di Dio su di lui e sulla sua famiglia; quindi agire in base ad esse è possibile e sufficiente, ma per essere certi del resto delle leggi dell’Islam ed essere esenti dalla responsabilità per esse, non c’è altro modo se non fare riferimento al Califfo di Dio sulla terra, e ciò è possibile secondo l’opinione di Mansoor Hashemi Khorasani; perché l’impedimento a fare riferimento a lui non è altro che la colpa delle persone nel fornire i suoi prerequisiti, e quindi, rimuovere tale impedimento, nel senso di fornire i prerequisiti per fare riferimento a lui, è possibile per loro, e se ciò richiede il raduno di un numero sufficiente di loro ma un numero sufficiente di loro non si raduna, allora questo non è il peccato di Mansoor Hashemi Khorasani, ma il peccato delle persone stesse e di coloro che impediscono loro di farlo. Con tale spiegazione, questa situazione che “non ha affatto senso” di cui stai chiedendo, è una situazione portata avanti dalle persone stesse, ﴿وَأَنَّ اللَّهَ لَيْسَ بِظَلَّامٍ لِلْعَبِيدِ﴾[3]; “e Dio non è un oppressore dei Suoi servi”; come i ladri che sono entrati in una casa e devono compiere la preghiera al momento finale, tuttavia la loro preghiera dentro di essa è nulla, questa situazione che “non ha affatto senso” è una situazione in cui loro si sono messi facendo una scelta sbagliata, pertanto non rende le loro preghiere in casa altrui valide; e Mansoor Hashemi Khorasani ha spiegato in dettaglio questa amara e sfortunata realtà nella sezione “Conseguenze del non avvento del Mahdi per le persone” nel suo libro Ritorno all’Islam; possano i musulmani comprendere la loro miseria ed ignominia nell’assenza del Mahdi, e tornare da lui il più presto possibile.

Sì, questo preparatore delle basi per l’avvento del Mahdi avvisa i musulmani di tutto il mondo che si trovano in una “tremenda situazione” e li chiama ad uscirne fuori fornendo soluzioni chiare e pratiche, ma la maggior parte di loro non ascolta la sua chiamata, o ascolta ma non capisce, ad eccezione di pochi di loro i cui cuori Dio ha messo alla prova riguardo alla fede, ed in effetti, loro saranno sufficienti, Insha’Allah.

↑[1] . Sharh Sahih Muslim di al-Nawawi, vol. 1, p. 132
↑[2] . Yunus/ 36
↑[3] . Al Imran/ 182
Il sito web per l’ufficio di Mansoor Hashemi Khorasani La sezione per rispondere alle critiche
Condividi
Condividi questo contenuto con i tuoi amici.
Email
Telegram
Facebook
Twitter
Puoi anche leggere questo contenuto nelle seguenti lingue:
Se hai familiarità con un’altra lingua, puoi tradurre in essa questo contenuto. [Modulo di traduzione]
Scrivi una critica
Caro utente! Puoi scrivere la tua critica accademica sulle opere e i pensieri di Allamah Mansoor Hashemi Khorasani nel modulo sottostante e inviarcela affinché riceva una risposta accademica in questa sezione.
Attenzione: Il tuo nome potrebbe essere visualizzato come autore di questa critica nel sito web.
Nota: Poichè la nostra risposta viene inviata al tuo indirizzo email e non viene necessariamente pubblicata sul sito web, è importante che il tuo indirizzo email sia inserito correttamente.
Si prega di notare quanto segue:
1. La tua critica potrebbe aver già ricevuto una replica sul sito web. Pertanto, è preferibile esaminare le critiche correlate o utilizzare la funzione di ricerca sul sito prima di scrivere la tua critica.
2. E’ preferibile evitare di scrivere critiche multiple e non correlate in una sola volta; perché tali critiche vengono risposte sul sito separatamente ed eventualmente per un periodo di tempo più lungo del solito.