Giovedì 30 giugno 2022 d.C. / 30 Dhul-qa’dah 1443 AH
Mansoor Hashemi Khorasani
Il sito web per l’ufficio di Allamah Mansoor Hashemi Khorasani è stato avviato il 28 Febbraio 2022 d.C. / 27 Rajab 1443 AH.
loading
Informazioni

Alcuni dettagli sul movimento Ritorno all’Islam

( 1 )

Sua Eccellenza Allamah Mansoor Hashemi Khorasani, che Dio lo aiuti, invita le persone al monoteismo nella creazione, nella legislazione e nella sovranità. Il monoteismo nella creazione significa che Dio Onnipotente è l’unico Creatore, Provveditore e Gestore nel mondo, e nessuno tranne Lui è degno di adorazione, il monoteismo nella legislazione significa che Dio Onnipotente è l’unico Legislatore nel mondo, e quindi, non è lecito considerare qualcun altro come un legislatore, e non è lecito riconoscere nessuna legge oltre alla Sua legge, e non è lecito sottomettersi a nessuna legge oltre alla Sua legge, anche se è quella a cui la maggior parte delle persone si sottomette, e il monoteismo nella sovranità significa che Dio Onnipotente è l’unico Sovrano sui mondi, e quindi non è lecito considerare qualcun altro come un sovrano, e il governo deve essere consegnato a una persona che Egli ha nominato, e non è lecito sottomettersi al governo di una persona che non ha nominato; come ci ha informato uno dei nostri aiutanti, che ha detto:

«سَمِعْتُ الْمَنْصُورَ الْهَاشِمِيَّ الْخُرَاسَانِيَّ يَقُولُ: مَنْ وَحَّدَ اللَّهَ فِي الْخَلْقِ وَالرَّزْقِ وَتَدْبِيرِ الْعَالَمِ وَشَهِدَ أَنَّ الرَّسُولَ حَقٌّ فَقَدْ أَسْلَمَ، وَلَكِنَّهُ لَيْسَ بِمُؤْمِنٍ حَتَّى يُقِرَّ بِأَنَّ اللَّهَ وَاحِدٌ لَا شَرِيكَ لَهُ فِي الْحُكْمِ وَالْمُلْكِ لَا يُصْدِرُ حُكْمًا وَلَا يَبْعَثُ مَلِكًا إِلَّا هُوَ، فَإِنْ جَهِلَ ذَلِكَ فَهُوَ ضَالٌّ وَإِنْ جَحَدَهُ فَهُوَ مُشْرِكٌ»; “Ho sentito Mansoor Hashemi Khorasani dire: chiunque creda nell’unità di Dio nella creazione, nel provvedere sostentamento e nella gestione del mondo, e testimoni che il Messaggero è veritiero, allora è un musulmano, ma non sarà un credente fino a quando non riconoscerà che Dio è uno anche nell’autorità e nella sovranità, e che non c’è nessuno associato a Lui, e che nessuno tranne Lui emana le leggi e nomina i governanti; se non conosce queste cose, allora si è smarrito, e se le nega, allora è un politeista”.

E uno dei nostri aiutanti ci ha informato, e ha detto:

«سَمِعْتُ الْمَنْصُورَ يَقُولُ: مَنْ أَقَرَّ بِأَنَّ اللَّهَ خَالِقُهُ وَرَازِقُهُ وَأَنَّ مُحَمَّدًا رَسُولُ اللَّهِ وَخَاتَمُ النَّبِيِّينَ فَقَدْ أَسْلَمَ وَلَا يُؤْمِنُ حَتَّى يُقِرَّ بِأَنَّ الْحَرَامَ مَا حَرَّمَهُ اللَّهُ لَا حَرَامَ غَيْرُهُ وَأَنَّ الْإِمَامَ مَنْ جَعَلَهُ اللَّهُ إِمَامًا لَا إِمَامَ غَيْرُهُ، فَإِنْ جَهِلَهُمَا فَقَدْ ضَلَّ ضَلَالًا بَعِيدًا وَإِنْ دُعِيَ إِلَيْهِمَا ثُمَّ أَنْكَرَهُمَا فَقَدْ أَشْرَكَ»; “Ho sentito Mansoor Hashemi Khorasani dire: Chiunque riconosca che Dio è il suo Creatore e Provveditore, e che Muhammad è il Messaggero di Dio e l’ultimo dei Profeti, allora ha abbracciato l’Islam, ma non sarà un credente finché non riconoscerà che il proibito è ciò che Dio ha reso proibito, e non c’è altro proibito oltre a ciò, e che l’Imam è colui che Dio ha nominato come Imam, e non c’è altro Imam all’infuori di lui; se non conosce queste due cose, allora si è smarrito molto, e se è invitato verso questi due ma li nega, allora è diventato un politeista”.

E uno dei nostri aiutanti ci ha informato, e ha detto:

«قَالَ الْمَنْصُورُ: مَنْ شَهِدَ أَنْ لَا إِلَهَ إِلَّا اللَّهُ وَأَنَّ مُحَمَّدًا عَبْدُهُ وَرَسُولُهُ وَأَنَّ الْجَنَّةَ حَقٌّ وَالنَّارَ حَقٌّ وَالسَّاعَةَ آتِيَةٌ لَا رَيْبَ فِيهَا وَأَنَّ الصَّلَاةَ وَالزَّكَاةَ وَالصَّوْمَ وَالْحَجَّ وَالْجِهَادَ فَرِيضَةٌ مِنَ اللَّهِ فَهُوَ مُسْلِمٌ حَرَامٌ دَمُهُ وَمَالُهُ إِلَّا بِالْحَقِّ وَلَكِنَّهُ لَيْسَ بِمُؤْمِنٍ حَتَّى يَشْهَدَ أَنْ لَا حُكْمَ إِلَّا مَا أَنْزَلَهُ اللَّهُ وَلَا حَاكِمَ إِلَّا مَنِ اخْتَارَهُ اللَّهُ بِآيَةٍ مِنْ عِنْدِهِ أَوْ وَصِيَّةٍ مِنْ رَسُولِهِ، فَإِنْ جَهِلَ ذَلِكَ فَقَدْ ضَلَّ وَخَسِرَ وَإِنْ أُلْقِيَ إِلَيْهِ فَأَبَى فَلَيْسَ مِنَ اللَّهِ فِي شَيْءٍ وَأُولَئِكَ هُمُ الْكَافِرُونَ»; “Ho sentito Mansoor Hashemi Khorasani dire: Chiunque testimoni che non c’è altro dio all’infuori di Allah, che Muhammad è il Suo servitore e Messaggero, che il paradiso è vero, che l’inferno è vero, che il Giorno del giudizio arriverà senza dubbio, e che la preghiera, la Zakat, il digiuno, l’Hajj e la jihad sono obblighi divini, allora è un musulmano e la sua vita e i suoi beni sono inviolabili se non per diritto, ma non sarà un credente finché non testimonierà che non c’è altro decreto oltre a quello che Dio ha fatto scendere, e che non c’è altro sovrano oltre a colui che Dio ha scelto mediante un miracolo proveniente da Sé o un testamento del Suo Messaggero; se non conosce queste cose, allora è uno sviato e un perdente, e se viene informato di ciò e se ne allontana, allora non ha nulla a che fare con Dio, e loro sono davvero miscredenti”.

E uno dei nostri aiutanti ci ha informato, e ha detto:

«سَمِعْتُ الْمَنْصُورَ يَقُولُ: إِنَّمَا يَسْتَقْبِلُ هَذِهِ الْقِبْلَةَ ثَلَاثَةٌ: مَنْ سَمِعَ دَعْوَتِي إِلَى تَوْحِيدِ اللَّهِ فِي الشَّرْعِ وَالْمُلْكِ فَأَجَابَهَا وَاجْتَنَبَ الْجِبْتَ وَالطَّاغُوتَ فَهُوَ مُؤْمِنٌ وَمَنْ سَمِعَهَا فَلَمْ يُجِبْهَا فَهُوَ مُنَافِقٌ وَمَنْ لَمْ يَسْمَعْهَا وَلَمْ يَعْرِفْ ذَلِكَ فَهُوَ مُسْلِمٌ ضَالٌّ حَتَّى يَسْمَعَهَا أَوْ يَقْبِضَهُ اللَّهُ إِلَيْهِ، قُلْتُ: جُعِلْتُ فِدَاكَ، أَلَيْسَ هَذَا مُسْتَضْعَفًا؟ قَالَ: إِنْ أَخْلَدَ فِي الْجِبَالِ وَالْأَوْدِيَةِ فَهُوَ مُسْتَضْعَفٌ وَإِنْ دَخَلَ السُّوقَ وَجَالَسَ النَّاسَ وَأَحَسَّ الْإِخْتِلَافَ فَلَيْسَ بِمُسْتَضْعَفٍ، ثُمَّ رَفَعَ صَوْتَهُ فَنَادَى: أَلَا إِنَّ دَعْوَتِي هَذِهِ لَبَيَانٌ، فَلَا تَقُولُوا يَوْمَ الْقِيَامَةِ رَبَّنَا لَمْ يَأْتِنَا بَيَانٌ»; “Ho sentito Mansoor Hashemi Khorasani dire: In verità, coloro che si rivolgono verso questa Qiblah sono tre: colui che ha ascoltato il mio invito all’unità di Dio nella legislazione e nella sovranità e l’ha accettato e si è allontanato dai legislatori e governanti empi, allora egli è un credente, colui che l’ha ascoltato ma non l’ha accettato, allora egli è un ipocrita, e colui che non l’ha ascoltato, né è a conoscenza (di questo fatto), allora egli è un musulmano fuorviato fino a quando non lo ascolterà o Dio lo porterà via dal mondo. Ho chiesto: Possa io essere sacrificato per te, egli non è un deprivato? Ha risposto: se vive sempre nelle montagne e nelle valli, allora è un deprivato, ma se viene ai mercati e si incontra con le persone e nota dei disaccordi, allora non è un deprivato. Poi alzò la voce e annunciò: Sappiate che il mio invito è in realtà una dichiarazione, quindi non dite nel Giorno del Giudizio, o Signore! Non ci è pervenuta nessuna dichiarazione”.

(Vedi: Dodici importanti detti di Suo Onore per spiegare il politeismo, il monoteismo, l’Islam e la fede.)

( 2 )

La questione fondamentale ed importante che Mansoor Hashemi Khorasani ha affrontato nel suo distinto e polemico libro Ritorno all’Islam, è la questione del governo Islamico. Dal suo punto di vista, il governo sulle persone spetta solo a Dio, e nessuno tranne Lui ha il diritto di governare su di loro, ed Egli attua il Suo governo nominando un deputato o il cosiddetto “Califfo”. Pertanto, la base per la formazione del governo Islamico e la sua legittimità politica è il permesso specifico e definito di Dio, che non esiste per nessuno degli attuali governanti nel mondo Islamico, e quindi, nessuno dei loro governi è attualmente un governo Islamico. Egli afferma che il governo Islamico necessita di un sovrano che è nominato da Dio in modo specifico e definitivo, e considera questa necessità come uno dei principi ovvi ed essenziali nell’Islam e nelle altre religioni abramitiche, e crede che non ci sia spazio per una discussione al riguardo. Ovviamente, a differenza di tutti gli studiosi musulmani di tutte le sette Islamiche, l’autore ritiene possibile per le persone aver accesso ad un tale sovrano e che il motivo della loro mancanza di accesso ad un tale sovrano, contrariamente alla loro credenza popolare, non sia la saggezza di Dio, ma la loro colpa nel fornire le condizioni necessarie per accedere a lui, ed ogni volta che loro soddisfano queste condizioni in un processo del tutto normale e convenzionale, il loro accesso a lui sarà realizzato. Di conseguenza, la loro mancanza di accesso a lui non è una scusa per scegliere un sovrano diverso da lui; perché da un lato, considerando la possibilità del loro accesso al sovrano nominato da Dio, non c’è necessità di scegliere un altro sovrano, e dall’altro, la loro mancanza di accesso a questo sovrano è dovuta alla loro stessa colpa, e quindi, non può essere giustificata come scusa per scegliere un altro sovrano, anche se sembrano non avere scelta. In base a ciò, il governo Islamico è possibile solo con la sovranità del Califfo di Dio sulla terra, e la sovranità del Califfo di Dio sulla terra è possibile solo con il libero arbitrio e le azioni delle persone. [Un estratto dell’articolo “Una recensione del libro Ritorno all’Islam di Mansoor Hashemi Khorasani” di Sayyid Muhammad Sadiq Javadian]

( 3 )

Sua Eccellenza Mansoor Hashemi Khorasani crede che il problema principale nel mondo islamico sia la mancanza della sovranità di Dio su di esso, che si è manifestata nella mancanza della sovranità del Suo Califfo su di esso; perché la mancanza della sovranità di Dio sul mondo implica il non conoscere e non applicare i Suoi decreti, e il non conoscere e non applicare i Suoi decreti implica l’emergere della corruzione sulla terra e sul mare; come Egli ha detto: ﴿ظَهَرَ الْفَسَادُ فِي الْبَرِّ وَالْبَحْرِ بِمَا كَسَبَتْ أَيْدِي النَّاسِ لِيُذِيقَهُمْ بَعْضَ الَّذِي عَمِلُوا لَعَلَّهُمْ يَرْجِعُونَ[1]; “La corruzione è emersa sulla terra e sul mare a causa di ciò che le mani degli uomini hanno guadagnato, affinché Egli faccia loro assaporare parte di ciò che hanno fatto, così forse ritorneranno”; soprattutto considerando che la mancanza della sovranità di Dio sul mondo è correlata alla sovranità di persone diverse da Lui su di esso; perché il mondo è la società umana, e la società umana ha bisogno di un governante, e a causa di questo bisogno essa non rimane priva di un governante, perciò, se Dio non la governa, allora inevitabilmente qualcun altro oltre a Lui la governerà, mentre la sovranità di persone diverse da Lui su di essa porta alla diffusione della corruzione sulla terra e alla distruzione della natura e delle generazioni; come Egli ha detto: ﴿وَإِذَا تَوَلَّى سَعَى فِي الْأَرْضِ لِيُفْسِدَ فِيهَا وَيُهْلِكَ الْحَرْثَ وَالنَّسْلَ ۗ وَاللَّهُ لَا يُحِبُّ الْفَسَادَ[2]; “E quando ottiene la sovranità, si adopera sulla terra per causare corruzione su di essa e distruggere i raccolti e la prole, mentre a Dio non piace la corruzione”.

Questa è la situazione oggi; coloro che governano il mondo oltre a Dio fanno tutto il possibile per causare corruzione su di essa, commettere genocidi e distruggere terre prospere. Quante donne e uomini innocenti bruciano nel fuoco delle loro guerre, e quante città e villaggi abitati sono devastati dalle loro invasioni! Questa è la conseguenza coercitiva della sovranità di un altro all’infuori di Dio sul mondo; perché il mondo su cui Dio non regna è il territorio di Satana, e non vi è altro che ignoranza, miscredenza, corruzione e oppressione in esso. Questo è il destino dell’essere umano che si sottomette alla sovranità di un altro all’infuori di Dio, e chi si sottomette alla sovranità di un altro all’infuori di Dio è condannato. Ecco perché il fuoco delle loro guerre non si spegne, né diminuiscono la loro ignominia e miseria; poiché Dio non li governa, e il loro governo è nelle mani di altri; anzi, le loro guerre continueranno ad intensificarsi, e la loro ignominia e miseria aumenteranno ogni giorno; poiché Dio non è il loro sovrano, il loro sovrano è il diavolo; come dice il servo di Dio, Mansoor Hashemi Khorasani:

“Come vedranno i giorni senza il sole e le piante della terra senza l’acqua?! Piuttosto le loro notti dureranno per sempre, e la loro terra sarà come una landa desolata; perché il Califfo di Dio non li governa e le Sue sentenze non sono applicate tra loro. Lascia che quelli che non credono in Dio e quelli che associano consimili a Lui deridano le mie parole e si immergano nei loro (vani) giochi; perché se ne pentiranno come chi si uccide, e vomiteranno come chi mangia sporcizia! A quel punto, si precipiteranno nei mari e attraverseranno ripidi valichi per trovarmi, anzi, mi cercheranno negli anfratti delle rocce e chiederanno di me ai pastori nelle pianure, affinché io ripeta loro le parole che oggi non ascoltano da me e mostri loro la via che ora non accettano da me!”

Le parole che non ascoltano da lui oggi sono quelle che comunica loro nel libro Ritorno all’Islam, e la via che non accettano da lui ora è la preparazione delle basi per l’avvento del Califfo di Dio, Mahdi. (Domande e Risposte)

↑[1] . Ar-Rum/ 41
↑[2] . Al-Baqarah/ 205
( 4 )

Mansoor Hashemi Khorasani crede che l’errore più grande nel mondo attuale sia consegnare il governo dei Paesi a tutti quelli che il Creatore del mondo non ha ritenuto degni di governare; considerando che il Creatore del mondo è il più Meritevole di amministrarlo, e lo fa presentando “l’uomo perfetto” come Suo Califfo.

Sì, certo, se non credi nell’esistenza di Dio, in questo caso devi credere nella Sua esistenza di fronte ai Suoi segni nel cielo e sulla terra, all’ordine che permea ogni cosa e ai movimenti ritmici che governano la natura. Tuttavia, se credi nella Sua esistenza, in questo caso devi ammettere questo fatto inevitabile, che il governo sul mondo appartiene solo a Lui e gli uomini non meritano di governare su altri uomini. La realizzazione della giustizia nel mondo è dipendente dalla realizzazione della sovranità di Dio su di esso, e la sovranità di Dio su di esso sarà realizzata quando il Suo Califfo vi assumerà il governo, e il Suo Califfo vi assumerà il governo quando le persone come te abbandoneranno i leader religiosi e i leader non religiosi, smetteranno di spostarsi avanti e indietro tra i due, tra i jibt e i taghut, si allontaneranno da entrambi in direzione dell’“uomo perfetto”, il Califfo di Dio sulla terra, tenderanno la mano del bisogno alla sua porta, si sottometteranno a lui ammettendo la loro incapacità, e gli chiederanno il favore di concedere loro il perdono per l’errore su cui hanno insistito per più di mille anni e di accettare il governo su di loro, in modo da liberarli dall’umiliazione e dalla miseria, e condurli alla dignità e alla soddisfazione.

Questa è l’unica via per la tua salvezza, e qualsiasi altra via porta alla perdizione, sia che tu la chiami religione o miscredenza; perché senza Dio e il Suo Califfo sulla terra, non c’è nessuna differenza evidente tra religione e miscredenza, e chiunque non giuri fedeltà a Dio e al Suo Califfo sulla terra, può giurare fedeltà a persone religiose se vuole, o a persone non religiose se vuole, oppure a un sasso se vuole o a un pezzo di legno se vuole; perché per lui è uguale in qualsiasi caso! (Critiche e Repliche)

( 5 )

È obbligatorio per tutti i musulmani, da un lato, preparare le basi per la corretta comprensione e la perfetta attuazione del Corano, utilizzando l’“intelletto” come criterio di cognizione e purificandosi dall’ignoranza, dall’imitazione, dalle passioni, dalla mondanità, dal pregiudizio, dall’arroganza e dal superstizionismo, e dall’altro lato, conoscere il Califfo di Dio sulla terra e farlo apparire con un sufficiente sostegno, in modo che risolva i loro disaccordi e corregga le loro deviazioni. Questa è la porta della felicità e la corda della salvezza, verso cui invita Mansoor Hashemi Khorasani. (Domande e Risposte)

( 6 )

Sua Eccellenza Allamah Mansoor Hashemi Khorasani, che Dio lo protegga, ritiene che il fondamento del “governo islamico” sia il permesso di Dio e la nomina del sovrano da parte Sua, ciò è stato da lui spiegato nelle importanti sezioni del prezioso libro Ritorno all’Islam, quali “Il disaccordo tra i musulmani”, “La sovranità non divina”, “L’unità di Dio nella legislazione”; ad esempio, egli ha detto:

“Il ritorno della sovranità nell’Islam avviene con il permesso di Dio; anzi, tra gli affari, nessun affare ha legittimità a meno che non si concluda con il Suo permesso, e questa è una delle regole fondamentali più importanti nell’Islam; come Dio ha detto ripetutamente ed enfaticamente: ﴿أَلَا إِلَى اللَّهِ تَصِيرُ الْأُمُورُ[1]; ‘Siate consapevoli che tutti gli affari ritornano a Dio’... Da ciò si intende che nell’Islam il governo è legittimo solo per colui che Dio ha scelto e nominato come suo vicegerente in esso, e questo non è strano né nuovo, ma piuttosto è una delle Sue tradizioni che hanno avuto luogo nelle nazioni precedenti, e continueranno fino a quando il mondo esisterà; come Egli ha detto: ﴿سُنَّةَ اللَّهِ فِي الَّذِينَ خَلَوْا مِنْ قَبْلُ ۖ وَلَنْ تَجِدَ لِسُنَّةِ اللَّهِ تَبْدِيلًا[2]; ‘La tradizione di Dio era la stessa per coloro che vennero prima, e non troverete mai alcun cambiamento nella tradizione di Dio’. Sì, la necessità che il sovrano sia nominato da Dio e presentato dal Suo Profeta o mediante un chiaro segno è stata una delle questioni ovvie ed essenziali di tutte le religioni divine e non è stata oggetto di dubbi e controversie in nessuna delle precedenti nazioni, e quindi, la verità è che solo in questa nazione è stata oggetto di dubbi e controversie!”

E ha detto in un’altra parte di questo libro:

“Il governo nell’Islam è di due tipi e non esiste un terzo tipo: uno è il governo di Dio e l’altro è il governo del taghut. Quanto al governo di Dio, è quello di una persona che governa per comando di Dio; come il governo della Casa di Ibrahim, pace su di lui, di cui Dio ha detto: ﴿وَجَعَلْنَاهُمْ أَئِمَّةً يَهْدُونَ بِأَمْرِنَا[3]; ‘E li abbiamo costituiti capi che guidano per Nostro comando’, quanto al governo del taghut, è quello di una persona che governa senza il comando di Dio; come il governo della Casa di Faraone, di cui Dio ha detto: ﴿وَجَعَلْنَاهُمْ أَئِمَّةً يَدْعُونَ إِلَى النَّارِ ۖ[4]; ‘E li abbiamo costituiti capi che invitano al fuoco’. In base a ciò, il governo di qualcuno che Dio ha nominato per esso è il governo di Dio, invece il governo di qualcuno che Dio non ha nominato per esso è il governo del taghut, e questa è una regola molto semplice e chiara”.

In base a ciò, il governo che si dovrebbe formare nel mondo per essere considerato islamico è solo il governo di colui che Dio ha autorizzato e nominato per esso, e attualmente questa persona è Mahdi, secondo precise ragioni intellettuali e religiose, e questa è considerata l’opinione ufficiale dell’Islam. (Domande e Risposte)

↑[1] . Ash-Shura/ 53
↑[2] . Al-Ahzab/ 62
↑[3] . Al-Anbiya/ 73
↑[4] . Al-Qasas/ 41
( 7 )

L’Imam Mahdi, pace su di lui, secondo l’Hadith mutawatir del Profeta, pace e benedizioni di Dio su di lui e sulla sua famiglia, è il Califfo di Dio sulla terra, e di conseguenza è l’unico mezzo per la realizzazione del governo di Dio e l’istituzione della religione pura nel mondo, e non c’è nessun sostituto che possa riempire il vuoto lasciato da lui. Pertanto, è obbligatorio che tutti i musulmani lo accettino come mezzo, anche se ciò implica preparare le basi per il suo avvento. Questo punto è stato spiegato in dettaglio da Sua Eccellenza Mansoor Hashemi Khorasani, che Dio lo protegga, nella sezione del prezioso libro Ritorno all’Islam, intitolata “Incombe alle persone far apparire il Mahdi”. (Domande e Risposte)

( 8 )

Uno dei fatti più importanti esposti nel prezioso libro Ritorno all’Islam, che si può considerare come la base teorica per la rivoluzione globale del Mahdi e il punto di partenza per il suo avvento, è la possibilità della sua comparsa se un numero sufficiente di musulmani si riunirà per proteggerlo e sostenerlo. Basandosi su ciò, lo scopo di Sua Eccellenza Mansoor è formare questo raduno e affidarlo al Mahdi in modo che egli possa apparire con il suo aiuto. Pertanto, il governo che Sua Eccellenza Mansoor intende formare è il governo del Mahdi, che, come qualsiasi altro governo, può essere costituito preparando le basi per esso. La legittimità di preparare le basi per esso attraverso la formazione del suddetto raduno è subordinata alla legittimità del governo del Mahdi; nel senso che quando il governo del Mahdi è legittimo, è legittimo anche preparare le basi per esso. Questo avviene grazie al raggiungimento dei preliminari a ciò che è obbligatorio, il quale è razionalmente considerato obbligatorio, al punto che non è possibile che il Legislatore lo vieti; perché il divieto di un obbligo razionale è aberrante, come il divieto di preparare l’acqua per il ghusl e di viaggiare per l’Hajj, e questo a prescindere dal fatto che sia stata data una specifica autorizzazione a Sua Eccellenza Mansoor o no...

La formazione del governo islamico in assenza del Mahdi, se con ciò si intende la formazione del suo governo attraverso la preparazione delle basi per esso, nell’ordine indicato nel prezioso libro Ritorno all’Islam, è possibile. In questo caso, tuttavia, non si valuta la formazione del governo islamico in assenza del Mahdi, ma la sua formazione attraverso il porre fine alla sua assenza. Tuttavia, se con ciò si intende la formazione di un governo diverso da quello del Mahdi, allora esso non è possibile, e questa impossibilità è una delle conseguenze del fatto che le persone hanno sbagliato nel proteggerlo e sostenerlo, il che ha causato la sua assenza, e quindi la responsabilità delle sue conseguenze ricade su di loro. Ne consegue che la formazione del governo islamico è possibile in qualsiasi momento facendo apparire il Mahdi, e quindi la formazione del governo islamico in sua assenza non ha senso. (Domande e Risposte)